Cambiamento

Gospel: stare in gruppo e gestire l’ignoto

Il gospel è stata una delle prime espressioni di credo religioso degli schiavi africani negli Stati Uniti: dal momento che non erano liberi di esprimersi, essi si avvalevano di riti segreti religiosi per tirar fuori i loro sentimenti di riscatto. Col tempo questo genere si è trasformato ed ha unito agli aspetti spirituali anche quelli scenografici, finendo così per diffondersi in tutto il mondo…soprattutto in Italia!

A quanto pare, però, il gospel è anche qualcosa in più di un semplice mix di balli e canti. Può, ad esempio, diventare un ottimo strumento per allenare la nostra socialità!

Nella nuova puntata di MOMENTI, perciò, ho chiesto a Fabio Bianchi – cantante di gospel nonché grande appassionato del genere – di darmi qualche informazione in più al riguardo.

Cambiamento

La maschera come accesso al nostro vero sé

C’è una maschera per la famiglia, una per la società, una per il lavoro. E quando stai solo, resti nessuno.

Prendo in prestito questa citazione di Pirandelliana memoria per introdurre l’argomento della nuova puntata di MOMENTI. Oggi, infatti, parliamo di maschere e lo facciamo con Agostino Dessì, un abilissimo artigiano che da molti anni crea e realizza maschere nella sua bottega a Firenze.

Nella nostra chiacchierata io e Agostino ci siamo soffermati sì sulla sua passione, ma abbiamo anche visto come il concetto di maschera viene spesso associato a quello di identità.

Cambiamento

Il benessere che passa dai fiori

I fiori sono degli ottimi strumenti per comunicare emozioni e il loro significato cambia a seconda della cultura in cui ci troviamo: il crisantemo, ad esempio, nella nostra cultura è utilizzato per onorare i defunti mentre in Giappone è simbolo di forza e resistenza.

Diversi studi, inoltre, dimostrano come circondarsi di fiori sia una scelta che rende migliore la nostra vita e il nostro umore dal momento che, con i loro colori e i loro profumi, essi sono in grado di potenziare la nostra creatività e la nostra produttività. Riescono perfino ad allontanare lo stress!

Nella nuova puntata di MOMENTI, quindi, ho deciso di approfondire questo argomento parlando con Silvia Micheli, ex ingegnere che ha deciso di lasciare il suo lavoro per dedicarsi anima e corpo ai fiori e alla sua flower farm.

Cambiamento

Dovevamo parlare di teatro…

Quando si parla di passioni spesso si parla anche di creatività, di quell’azione per cui si riescono a rintracciare collegamenti tra elementi o campi diversi mischiandoli tra loro e facendoli così diventare qualcosa di nuovo.

Ecco, credo che questa particolare puntata di MOMENTI con Pippo Venditti – che avrebbe dovuto avere come tema principale il teatro ma che ha finito con essere una piacevole chiacchierata su tanto altro – possa essere un tipico esempio di come la creatività agisca nella nostra quotidianità.

pensieri

Un anno tra passioni e benessere psicologico

É passato un anno dall’inizio di questa avventura e in quest’anno il progetto ne ha fatta di strada: 600 followers su Facebook, 129 su Instagram, più di 7 mila visualizzazioni per i video sul canale Youtube e 240 download dei podcast su Spreaker e Spotify.

Continua a leggere “Un anno tra passioni e benessere psicologico”
pensieri

Quale cultura per l’integrazione?

C_2_fotogallery_3011402_1_imageAja Trier, “Van Gogh Never Saw Woodstock”

Da Settembre di quest’anno sto frequentando un Master biennale intitolato “Psicoanalisi e Migrazione” presso la Società di Psicoanalisi Interpersonale e Gruppo Analisi di Roma (S.P.I.G.A.). Come al solito gli stimoli derivanti dal confronto con i colleghi psicologi, psichiatri e antropologi sono tantissimi e ogni volta vado via dalla lezione con un mucchio di spunti interessanti che, però, non ho mai tempo di sistemare e di condividere con gli altri. Spesso qualcuno di questi prova a prendere forma nelle “discussioni da bar” fatte a cena con gli amici, ma sono tutte considerazioni che, se non scritte, sfumano non appena (giustamente) si torna a parlare di argomenti più leggeri. Per la lezione che ha avuto come argomento centrale “Gruppi e Culture in Movimento – Identità e Cultura”, però, le cose sono andate diversamente, anche perché i docenti ci hanno chiesto di relazionare quanto emerso dall’incontro e quindi, volente o nolente, mi è toccato buttare giù un paio di considerazioni che, ovviamente, riporto qui sul blog. La lezione è stata tenuta dal Dottor Sandro Maiello e dalla Dottoressa Giuseppina Marruzzo, entrambi psicoterapeuti della S.P.I.G.A., i quali hanno suddiviso la giornata in due omenti, uno esperienziale e l’altro teorico: ad un intervento di gruppo faceva seguito una finestra teorica per un totale di tre sessioni gruppali e due teoriche. Ciò premesso, vorrei soffermarmi su alcuni aspetti che, a mio avviso, sono stati illuminanti per comprendere al meglio sia l’argomento della lezione che alcune dinamiche del contesto sociale odierno e che riguardano la definizione dei concetti di accoglienza e di integrazione. Continua a leggere “Quale cultura per l’integrazione?”

pensieri

Il film psicoanalitico

Spesso si arriva in analisi con la voglia di “raccogliere le idee, essere logico e riportare il mondo in una prospettiva razionale” ma poi ci si rende conto che in quella stanza tutto si fa tranne che essere razionali! Mi è capitato spesso di uscire dallo studio del mio analista e di domandarmi: cosa è successo oggi? Magari ero andato lì con un problema che mi arrovellava il cervello da giorni e poi…boh! Parlavo di tutt’altro, cose che apparentemente (o no) non avevano nulla a che fare con ciò che mi affliggeva e andavo via con pensieri nuovi che non sostituivano affatto quelli vecchi ma che, anzi, si aggiungevano ad essi…e stavo bene!! Continua a leggere “Il film psicoanalitico”